campagna molto intensa che però, come vedremo, ha trovato e trova tuttora non pochi ostacoli.

La lotta è sempre più osteggiata per via del potere che possiedono le nostre industrie alimentari.

Lotta “Action on Sugar” e lobby industrie alimentari: chi vincerà?

La battaglia mirata a mettere luce sulla verità degli effetti dello zucchero sul nostro organismo non ha sortito, al momento, i risultati attesi.

La ragione è da ricondurre alla forza delle lobby delle industrie alimentari che si oppongono strenuamente alla riduzione dello zucchero nei cibi e nelle bevande.

Essi rifiutano – ovviamente –  di accettare la realtà, sostenendo che l’obesità non è certo provocata dal consumo di solo zucchero bensì di altri alimenti calorici introdotti nell’organismo.

La colpa dell’obesità, dunque, sarebbe da attribuire al consumo eccessivo di altri alimenti.

Fatto è che, grazie ad alcuni test condotti su un campione di adulti e bambini nella cui alimentazione sono stati eliminati succhi di frutta, dolciumi confezionati, caramelle e bevande gassate a base di zucchero & C., si è assistito ad una sensibile riduzione del loro peso, a fronte dello stesso consumo di altri alimenti.

Stesso discorso dicasi per gli indici di glicemia e diabete.

Eppure, la famosa campagna che Action on Sugar aveva condotto negli anni ’90 per la riduzione del sale, aveva ottenuto risultati del tutto soddisfacenti: limiti ed ostacoli a parte, essa si vede ora alle prese con l’obiettivo “riduzione dello zucchero” a favore di tutti, anziani e bimbi in testa.

Ci saranno sviluppi positivi?

La risposta non può che essere affermativa, sempre che tutti noi iniziassimo a cestinare lo zucchero sostituendolo con un dolcificante DAVVERO naturale e privo di calorie, qual è SWEETO, nostra ancora di salvezza, in quanto prodotto senza trattamenti artificiali, adatto a tutti, vegani compresi.

Finalmente abbiamo una valida alternativa per tutelare al meglio la nostra salute, si chiama SWEETO!

NON PERDERTI IL PROSSIMO ARTICOLO

Zucchero: i 5 insospettabili cibi in cui si nasconde

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.